F.A.Q. sulla Certificazione Energetica

Quando ho l'obbligo di dotarmi di certificazione energetica (APE) in Lombardia?

 

In relazione al tipo di intervento sull'edificio o in occasione della vendita o locazione dello stesso, il proprietario, ai sensi di legge, deve allegare all'atto di compravendita o al contratto di locazione, l’Attestato di Certificazione Energetica.

In Regione Lombardia vi è l'obbligo di redigere l’Attestato di Certificazione Energetica nei seguenti casi: 

  • trasferimento a titolo oneroso delle singole unità immobiliari

  • pubblicazione di annunci commerciali finalizzati alla vendita o locazione di edifici   

  • contratti di locazione soggetti all’obbligo di registrazione (ovvero contratti di qualsiasi ammontare, purché di durata superiore ai 30 giorni complessivi nell’anno), locazione finanziaria e di affitto di azienda comprensivo di immobili, siano essi nuovi o rinnovati, riferiti a una o più unità immobiliari

  • nuova costruzione

  • demolizione e ricostruzione in ristrutturazione, ristrutturazione edilizia superiore al 25% della superficie disperdente, ampliamento volumetrico superiore al 20% dell'esistente

  • recupero di sottotetti a fini abitativi

  • incentivi e agevolazioni di qualsiasi natura, sia come sgravi fiscali o contributi a carico di fondi pubblici o di generalità degli utenti, finalizzati al miglioramento delle prestazioni energetiche dell'edificio o degli impianti

  • contratti Servizio Energia e Servizio Energia "Plus", nuovi o rinnovati, relativi ad edifici pubblici o privati                               

  • trasferimento a titolo oneroso dell'intero edificio mediante la cessione di tutte le unità immobiliari che lo compongono effettuata con un unico contratto

  • interventi di nuova installazione o ristrutturazione impianto termico e di sostituzione di generatore per installazioni di potenze termiche utili nominali maggiori o uguali a 100 kW

  • contratti, nuovi o rinnovati, relativi alla gestione degli impianti termici termici di climatizzazione degli edifici pubblici o nei quali figura comunque come committente un Soggetto pubblico

  • per edifici di proprietà pubblica o adibiti ad uso pubblico la cui superficie utile sia superiore a 1.000 m2

  • provvedimenti giudiziali portanti trasferimenti immobiliari resi nell'ambito di procedure esecutive individuali e di vendite conseguenti a procedure concorsuali purché le stesse si siano aperte, rispettivamente, con pignoramenti trascritti ovvero con provvedimenti pronunciati a decorrere dal 1° gennaio 2008 e purché le stesse abbiano ad oggetto edifici per i quali ricorrono gli obblighi di allegazione (come sopra elencato)

 

A chi devo rivolgermi per ottenere un APE?

 

Per ottenere un Attestato di Certificazione Energetica occorre rivolgersi a tecnici preparati e indipendenti, capaci di fotografare la qualità energetica dell'edificio oggetto di analisi.

In Lombardia si richiede che il Certificatore Energetico oltre ad essere iscritto al proprio Albo Professionale, abbia conseguito l’attestato del corso di abilitazione e sia iscritto all’Albo dei Certificatori Energetici per la Regione Lombardia.

Come posso verificare se un professionista è accreditato all’elenco regionale dei certificatori?

Accedendo alla pagina del Sito Web del Cened e andando alla sezione “Trova il certificatore”.

 

Cosa fa il certificatore energetico?

 

Il Certificatore Energetico ottenuto l’incarico, si occupa di redigere l'Attestato di Prestazione Energetica.

Nella prima fase raccoglie la documentazione necessaria per eseguire i calcoli, contattando il cliente, fissa l’appuntamento per il sopralluogo (che è obbligatorio) presso l’edificio oggetto di certificazione, reperisce altra documentazione ed esegue un eventuale rilievo dello stato di fatto per accertarsi che quello che gli è stato fornito sia utilizzabile per i calcoli. Documenta con fotografie il luogo e successivamente inserisce i dati rilevati nel software di calcolo e protocolla l'Attestato di Certificazione Energetica presso il Catasto energetico dandone copie firmate in originale al cliente.

Al Certificatore Energetico è vietato svolgere l'incarico nel caso risulti legato all’iter di progettazione e/o realizzazione dell’immobile, oppure ne sia  il proprietario.
A tal proposito è fatto anche obbligo, congiuntamente alla consegna dell’Attestato di Certificazione Energetica, di rilasciare una dichiarazione scritta, in cui si attesti la propria totale estraneità dall’immobile, oggetto della certificazione energetica.